Clicky

Azioni Lvmh, convengono? Ecco i pareri degli esperti

azioni lvmh

Azioni Lvmh convengono ? Lvmh è il leader internazionale nel mercato industriale del lusso.

Lvmh: panoramica storica sulle origini del Gruppo

Le azioni Lvmh sono tra le più rinomate nel mercato finanziario internazionale.

Per capire se comprare azioni Lvmh convenga bisogna conoscere un pò la storia del titolo.

Il gruppo Lvmh nasce nel 1987 dalla fusione di due società la Louis Vuitton e Moet Hennessy, rispettivamente focalizzate sulla produzione di accessori di moda e di bevande alcoliche (vini, liquori, etc.). In un secondo momento, dal 1988, si unisce come socio di maggioranza Bernard Arnault.

Grazie alla sua leadership, il gruppo si estende sviluppando nuovi marchi e acquisendo il controllo di numerosi marchi nel mondo, tra cui quelli italiani e americani; tra questi meritano di esseri menzionati Louis Vuitton, Christian Dior, Bulgari etc. Lvmh diventa passo dopo passo un colosso del lusso nella panoramica economica internazionale. Attualmente conta un patrimonio di ben 75 maison, ciascuna ramificata in sei diversi settori.

Il potenziale delle azioni Lvmh

Il gruppo Lvmh seguono una politica industriale e finanziaria fondata sul decentramento; secondo cui ogni brand vanta una propria autonomia. Essa è tale da tramutarsi nella quintessenza del “pianeta lusso”, ossia i fattori idee e creatività.

Il primo trimestre di questo 2022 è stato chiuso con un ricavo di 36,7 miliardi di euro. Ciò è la dimostrazione di una crescita di circa il 28% rispetto allo stesso periodo del 2021. Mentre il secondo trimestre vola ancora più in alto, ottenendo un ricavo maggiorato del 27%. La forza trascinatrice del gruppo è la diversificazione dei brand, trionfa con la quotazione Louis Vuitton e la quotazione Bulgari; seguite da Tiffany e Tag Hauer.

L’analisi tecnica sul titolo Lvmh e l’evoluzione del Gruppo.

Le analisi tecniche in tempo reale rivelano un vero e proprio rafforzamento del titolo, il quale è proiettato a procedere secondo l’andamento rialzista del toro. I risultati finanziari raggiunti si accompagnano alla distribuzione dei dividendi che partirà dal dicembre 2022; e sarà un acconto sul dividendo di 5 euro.

Il titolo non sembra risentire delle vicissitudini di successione a cui il presidente Arnault sta dando seguito, prima di ritirarsi a sedere comodamente sul divano. Infatti, il presidente, sulla scia del modello Exor voluto dal presidente Agnelli, protende per la trasformazione della Financière Agache in una società in accomandita per azioni. Secondo questo modello, ci sarà una società in cui coesistono due gruppi dirigenti di azionisti. Questi due gruppi sono i soci accomandanti, i quali vengono sono esclusi dalle responsabilità amministrative. Essi sono relegati esclusivamente all’incarico conferito, che li rende amministratori di diritto con responsabilità illimitata.

In questa circostanza ereditaria, la gestione della società resta al presidente Arnauld per poi trasferirla alla società dei suoi cinque figli, la società Agache commandité sas. Il gruppo Lvmh ha, inoltre, inserito una “clausola” secondo cui le azioni di questa società non potranno essere vendute per un periodo di tempo di 30 anni, salvo l’eccezione di un accordo unanime dei 5 figli. Tuttavia, solo i discendenti di Arnault potranno entrare in possesso di queste azioni Louis Vuitton.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.