Clicky

L’inflazione ha raggiunto il suo picco?

Inflazione grafico dei mercati

Gli ultimi, e tanto attesi dati inflazione USA, sono stati finalmente pubblicati.

Anche il CPI ( Consumer Price Index), o indice di inflazione, scende confermando un progressivo miglioramento dell’economia statunitense.

E i mercati, tutti, hanno reagito positivamente, promettendo, finalmente, una chiusura settimanale senza scivoloni. Soprattutto in ambito crypto.

Ma che cosa ci dobbiamo aspettare?

Quale sarà il futuro andamento inflazione?

L’indice di inflazione scende ma che cosa ci aspetta?

Il CPI questa settimana è passato da 9,1% a 8,5% dando ragione a coloro che hanno profetizzato l’inizio di una lenta e costante discesa del tasso d’inflazione verso livelli passabili.

Una notizia che fa tirare un sospiro di sollievo.

L’inflazione 2022 nel primo semestre, complici pandemia, quantitative easing e nuovi conflitti, aveva galoppato. Mettendo a dura prova BCE e Fed che avevano reagito con un rialzo dei tassi d’interesse.

Questa nuova situazione, invece, potrebbe portare con sè scelte centrali più morbide.

E ha determinato nuova fiducia negli investitori che i mercati hanno premiato con una evidente reazione positiva.

Dow Jones, S&P e Nasdaq sono risaliti rispettivamente del 1,2%, 1,7% e 2,4%, nella giornata di ieri, lasciando ben sperare in una ripresa.

Sebbene il dato ideale, il tasso di inflazione fissato nel 2%, sia ben lontano, i prezzi, soprattutto dei generi alimentari, non accennino a scendere e la Fed avverta che è ancora troppo presto per dichiarare vittoria, una nota positiva c’è.

Il sentiment di mercato è in generale molto migliorato.

Bitcoin

Dopo il rialzo sull’onda delle notizie, ha forzato ancora una volta la regione 24K aggiornando, ieri a 24.750 $ senza però riuscire a portarsi sopra la fatidica soglia dei 25K.

Tuttavia si avverte un lento ma costante rialzo, che però non va letto come un’inversione di trend tipo quella vista 2 anni fa.

E’ possibile che l’inflazione galoppante stia vedendo un rallentamento, ma lo scenario più plausibile è quello di un futuro fatto di ondate inflattive. Con le quali dovremo imparare a convivere, rivedendo anche i nostri modi di investire.

Questo deve rendere cauti nelle previsioni. Come sempre noi di Tradingitalia consigliamo.

Che cosa aspettarsi, allora, da Bitcoin ( clicca su questo link per approfondire nella nostra guida BTC dedicata)?

Se il prezzo resta in zona 24K consolidando il livello, è possibile un target tra i 28K e i 29K per la l’autunno.

Diversamente se il prezzo dovesse scendere, è possibile che riprenda un movimento laterale (trading range) sui livelli precedenti agli ultimi eventi.

Secondo Mark Yusko, direttore della società di investimento Morgan Creek, infatti l’inverno crypto sarebbe in procinto di terminare e potrebbe iniziare una sorta di periodo di transizione, che chiama “primavera crypto”.

Si tratta di un paio di anni, 2022 e 2023. di sostanziale bear market ( mercato orso) o, tutt’al più laterale, prima di una nuova vera estate, nel 2024.

In effetti nel ’24 è previsto il nuovo halving che, sempre secondo Yusko, innescherebbe una nuova bullrun.

In ogni caso sembra, che nel breve sia in atto una tendenza rialzista che darebbe respiro ad un mercato piuttosto martoriato dalle vicende economiche e geopolitiche attuali.

Recap Bitcoin

Ad oggi, 12 Agosto 2022, BTC ha registrato

  • + 2,68% in una settimana
  • +24% in un mese

Sicuramente piuttosto diversi da quelli a cui ci aveva abituati lo scorso 2021, ma sicuramente interessanti in un ottica generale di andamento e soprattutto se rapportati ai rendimenti medi di altri asset più tradizionali.

Per allenarti apri un conto demo, è facile, gratuito e non vincolante. Vai alla nostra pagina “demo gratuite” e scegli il broker che più ti si addice. Inizia da subito a praticare l’arte del trading con le migliori piattaforme professionali!

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.