Clicky

Cos’è il bug su Merge di Ethereum?

etherum bug: la coin

Il Merge di Ethereum, evento attesissimo dalla community, potrebbe essere in difficoltà dopo la scoperta di un bug

Bug traduzione letterale di insetto, nello specifico il bug informatico indica un difetto nel software.

Ma gli sviluppatori sono immediatamente corsi ai ripari risolvendo il problema in meno di 24 ore.

E la scadenza prevista per settembre sembra essere salva.

Vediamo i dettagli di quanto è accaduto

Péter Szilágyi annuncia su Twitter la presenza di un bug

Ieri, 24 Agosto, lo sviluppatore di Ethereum, ha annunciato la presenza di un errore di sistema (bug) che ha portato alla perdita di dati.

Specificando che si tratta, probabilmente, di una delle richieste di modifica fatte dagli autori per apportare le modifiche necessarie al progetto ( pull request in linguaggio tecnico), aveva rassicurato che il team era perfettamente in grado di fornire le correzioni.

Correzione puntualmente arrivata nell’arco delle 24 ore.

Nell’aggiornamento successivo, più tecnico e specifico, Szilágyi ha spiegato che il problema sarebbe a carico di coloro i quali stanno effettuando il rilascio della nuova versione software (release).

In sostanza, aggiornando il software, si sarebbe verificata una corruzione del database con la conseguente perdita di dati, nel momento in cui si verifica lo spegnimento per l’aggiornamento.

Questo sarebbe anche il motivo per cui nei test non è stato possibile evidenziarlo.

Lo sviluppatore si è poi scusato per l’incidente promettendo non solo di fare tutto il possibile per evitare in futuro simili eventi ( bug software e simili), ma ha anche consigliato agli utenti di attendere che i builder siano completi prima di continuare.

Merge

L’attesissimo Merge di Ethereum previsto per settembre sarebbe, dunque, salvo.

E tutto procederebbe, senza o quasi intoppi, secondo i piani.

Si tratta di uno step estremamente importante per Ethereum che, con questo aggiornamento, sarebbe in grado di garantire il passaggio da proof of work a proof of stake.

Inoltre, secondo gli esperti, offrirà maggiore sicurezza nello staking.

Lo staking è il modo di guadagnare premi semplicemente detenendo determinate crypto per un certo periodo di tempo.

Detta più semplicemente possibile, tutti i possessori di determinate criptovalute possono mettere in staking parte dei loro fondi guadagnando una percentuale per il tempo che restano bloccati. Il meccanismo è molto simile a quello che negli investimenti tradizionali si configura come un conto di risparmio che frutta interessi. Nel caso delle crypto ciò è possibile perché la blockchain fa lavorare le coins in staking. Queste crypto, infatti, utilizzano i fondi degli utenti in staking per garantire che tutte le transazioni che avvengono sulla blockchain siano verificate e sicure. La famosa “proof of stake”.

Ethereum migrerà a questo “meccanismo di consenso” attraverso Merge.

Ed ecco perchè per ETH è così importante.

Per approfondire: Cosa sta succedendo su Ethereum?

Nel frattempo, però, resta ancora aperta la questione dei miner che sembrano sempre più propendere per un novo fork di “proof of work”.

Conclusioni

Il bug ( abbiamo visto cosa sono i bug), per qualche ora ha fatto temere che gli attesi aggiornamenti su Ethereum potessero subire ritardi.

Gli sviluppatori, fortunatamente, sono prontamente intervenuti risolvendo il problema.

E sembra che l’allarme sia rientrato.

Tutto pronto quindi, per settembre?

Gli utenti della community lo sperano ardentemente.

Intanto l’andamento Ethereum non sembra aver subito grandi scossoni.

Dopo aver riguadagnato il livello sopra i 1600$, sul grafico Ethereum al momento attuale scambia a 1695$ con +2,4%.

Noi di Tradingitalia ti invitiamo a seguirci sul nostro sito Tradingitalia.online, per rimanere sempre informato sulle ultime dal mondo del trading e dei mercati. Anche Crypto.

E se sei principiante ti consigliamo di fare partica con i conti demo dei migliori broker, che potrai scaricare gratuitamente alla sezione “demo gratuite” . Per imparare e formarti senza perdere un solo euro del tuo capitale.

Con i nostri tutorial e le guide alle piattaforme è facile, gratuito e non vincolante.

Cosa aspetti?

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.